Trova la risposta che fa al caso tuo. Per maggiori dettagli e informazioni è possibile consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate e della Rai.

Le domande più comuni

  • Come faccio a sapere se devo pagare il canone?

    Devono pagare il canone tutte le persone che abbiano uno o più apparecchi televisivi, indipendentemente dall'utilizzo, secondo l'art 1 del R.D.L. del 21/02/1938 n. 246. Per saperne di più, puoi consultare la Sentenza costituzionale 12/5/1988 n. 535 - Sentenza Corte di Cassazione 3/8/1993 n.8549.

  • Non guardo mai la RAI, devo pagare il canone tv?

    Si, perché il pagamento del canone non dipende dai programmi che guardi, ma dalla detenzione di un apparecchio televisivo abilitato a ricevere il segnale audio/video attraverso la piattaforma terrestre e/o satellitare (art. 1 del R.D.L. del 21/02/1938 n. 246).

  • Chi paga il canone, l’inquilino o il padrone di casa?

    Lo paga in bolletta l'intestatario dell'utenza che ha la residenza nella casa, indipendentemente se è inquilino o proprietario. 

  • Abbiamo più di una TV in casa, devo pagare il canone per ognuna?

    No, il canone si paga una volta sola per famiglia anagrafica e comprende tutti gli apparecchi che hai in casa.

  • Ho due case devo pagare il canone TV per entrambe?

    No, devi pagare il canone una sola volta nella bolletta elettrica della casa in cui hai la residenza anagrafica. Il Canone Rai viene addebitato sui contratti di uso domestico nel luogo di residenza anagrafica; una sola volta per famiglia anagrafica.

  • Condivido la casa con altre due persone, ma abbiamo un'unica TV. Chi deve pagare il canone?

    Il canone verrà addebitato nella bolletta dell'intestatario dell’utenza elettrica.

  • Prima il canone era a nome di mia moglie, che lo pagava tramite bollettino. La bolletta della luce, invece, è intestata a me. Chi deve pagare il canone? 

    Il canone viene addebitato nella bolletta della luce della casa dove hai la residenza. Se appartenete alla stessa famiglia anagrafica, il canone si paga una volta sola. Lo sportello SAT dell’Agenzia delle Entrate provvederà a intestare il canone a te, in quanto intestatario dell’utenza elettrica. Per maggiori chiarimenti consulta il sito della RAI  o dell’Agenzia delle Entrate.

  • In casa abbiamo la radio, ma non abbiamo il televisore. Dobbiamo pagare il canone?

    No. Non è più in vigore il pagamento del canone per chi è in possesso di apparecchi radiofonici per uso privato (legge 27 dicembre 1997, 449).

  • Uso il televisore solo come monitor per il computer o per vedere videocassette. Devo pagare il canone?

    Si. L'obbligo al pagamento del canone deriva dalla detenzione di uno o più televisori abilitati a ricevere il segnale audio/video attraverso la piattaforma terrestre e/o satellitare, indipendentemente dalla qualità o quantità di utilizzo. Per approfondimenti vedi  l’art. 1 del R.D.L. del 21/02/1938 n. 246 e la Sentenza Corte Costituzionale 12/5/1988 n. 535 – Sentenza Corte di Cassazione 3/8/1993, n.8549.

  • Io possiedo solo un computer privo di sintonizzatore TV e mia madre ha un vecchio televisore analogico dobbiamo pagare il canone?

    No, non devi pagare perché non sono apparecchi abilitati a ricevere il segnale audio/video attraverso la piattaforma terrestre e/o satellitare. I computer che consentono l’ascolto e/o la visione dei programmi radiotelevisivi via Internet e i vecchi televisori analogici non sono imponibili di canone (nota Min. Sviluppo Economico 22 febbraio 2012).

  • Sono già abbonato a un servizio di televisore satellitare o via cavo. Sono esonerato dal pagamento del canone? 

    No. Sei tenuto comunque al pagamento del canone in quanto detieni un apparecchio televisivo abilitato a ricevere il segnale audio/video attraverso la piattaforma terrestre e/o satellitare (art. 1 del R.D.L. del 21/02/1938 n. 246).

  • La luce delle scale è intestata a me, devo pagare il canone?

    No, pagherai il canone esclusivamente nella bolletta dell’abitazione dove hai la residenza anagrafica.

  • Devo pagare il canone anche nelle bollette della luce del condominio?

    No, pagherai il canone esclusivamente nella bolletta dell’abitazione dove hai la residenza anagrafica.

  • Gli uffici e le caserme pagano il canone?

    No, il canone ordinario si paga esclusivamente nella bolletta della casa in cui si ha la residenza anagrafica.

  • La presunzione di detenzione di apparecchio televisivo vale anche per le utenze elettriche non domestiche, come ad esempio l'ufficio?  

    No, si presume la presenza di un televisore solo nell’abitazione dove hai la residenza anagrafica e per cui paghi la bolletta elettrica. 

  • Sono titolare di un abbonamento speciale. Che cosa cambia per me con l’introduzione della nuova La Legge di Stabilità per il 2016?

    La Legge di Stabilità non comporta variazioni per gli abbonamenti speciali. L’unica modifica introdotta è che anche se hai un abbonamento speciale dal 2016 non puoi più chiedere la disdetta del canone per sigillo dell’apparecchio.

  • Sono residente all'estero, ma ho un'abitazione in Italia, devo pagare il canone tv?

    Sì, se hai un televisore nella tua abitazione in Italia, sei tenuto a pagare il canone anche se hai la residenza in un paese estero perché il canone è un’imposta sulla detenzione dell’apparecchio televisivo, indipendentemente dal suo utilizzo.

  • Ho un negozio di rivendita e riparazione TV sono esonerato dal pagamento del canone?

    Si, sei esonerato dal pagamento del canone per gli apparecchi utilizzati nell'ambito della tua attività commerciale (risoluzione della Direzione Centrale Normativa e Contenzioso dell'Agenzia delle Entrate n. 2003/79447 del 29 luglio 2003).

  • Sono proprietario di un Bed and Breakfast e ho un unico televisore, di cui usufruiscono anche i miei clienti, per cui pago già il canone speciale. Devo pagare anche il canone ordinario?

    No. Se hai un solo televisore di cui usufruiscono anche i tuoi clienti, devi pagare solo il canone speciale. 

  • Ho un televisore, ma è a noleggio. Devo pagare ugualmente il canone tv?

    Sì, perché per tutta la durata del noleggio detieni a tutti gli effetti un televisore. (Art. 1 R.D.L 21/2/1938 n.246)

  • Siamo marito e moglie, mia moglie ha la residenza anagrafica nella casa a Milano e il contratto di fornitura è intestato a lei. Io ho la residenza anagrafica nella casa a Roma e ho il contratto di fornitura intestato a me. Devo pagare un Canone solo?

    No, nelle abitazioni di Milano e Roma sono presenti due distinte famiglie anagrafiche e di conseguenza il canone è dovuto per ciascuna di esse.

  • Ho ricevuto la fattura elettrica senza l’addebito del canone TV. Cosa devo fare?

    Servizio Elettrico Nazionale emette le fatture contenenti l'importo del canone TV, relativamente ad utenze elettriche di tipo domestico nell'abitazione di residenza. In caso di mancato addebito, puoi verificare il tipo di contratto e la coincidenza del luogo di fornitura dell’energia rispetto alla residenza con Servizio Elettrico Nazionale e controllare se il canone venga addebitato nella bolletta successiva.  Nel caso in cui il canone non venisse addebitato nella successiva bolletta è consigliato pagarlo tramite F24.

  • Nella bolletta di luglio mi sono state addebitate tre rate del canone TV. È corretto?

    Sì, nella bolletta di luglio è presente anche la rata del canone TV afferente al mese di maggio in quanto non è stata addebitata nella bolletta precedente.